Dischi al contrario!

Ave Satani!

Alla fine degli anni ’60, i giovani o scopavano, o ascoltavano musica. Un appartenente a quest’ultima categoria pensò bene di mettersi a far ruotare un vinile dei Beatles per di là invece che per di qua e, giunto alla traccia di Number 9 (una cacofonia di suoni apparentmente a caso), potè ascoltare la fatidica frase “turn me on dead man”.
All’epoca, tanto per non risparmiarsi proprio nulla, i Beatles erano già considerati un gruppo controverso senza bisogno di queste stronzate, ma come già detto, la gente non aveva un cazzo da fare a causa della mancanza di Internet e dei reality show di MTV, quindi aveva preso piede la voce che Paul McCartney fosse schiattato e fosse stato sostituito da un alieno mutante. Ci volle quindi poco ad associare il provocatorio messaggio sverso di Number 9 a quest’altra leggenda metropolitana.

Da Dischi Al Contrario, di Ashley J. Williams – Nihilismi#1