International Pop Conspiracy

La musica che siamo abituati ad ascoltare, la melodia, i ritornelli che non si staccano dalla testa, il ritmo in 4/4, la forma canzone, sono tutti sistemi di propaganda dei falsi valori su cui lucra il Sistema .
Negli anni ’60 i Jazzisti che praticavano il Free Jazz sostenevano che suonare un ritmo ripetitivo in 4/4 fosse espressione del Nazismo, in quanto ricalcava il ritmo delle marce militari. Mentre seguire una struttura rigida, come quella della forma canzone, fosse fascista come ogni gabbia imposta dall’alto. Adattarsi ai canoni melodico/armonici occidentali invece, è razzista perché è quello che vogliono sentire i bianchi.

Da International Pop Conspiracy, di E.T. – Nihilismi#1